21 GIUGNO SOLSTIZIO D'ESTATE



Oggi alle ore 17,54 (italiane) è il solstizio d'estate, che è anche il giorno più lungo dell'anno. In quel momento il Sole "raggiunge il punto più a Nord dall'equatore celeste, che è la proiezione in cielo dell'equatore della Terra" . Per noi che abitiamo nell'emisfero boreale è anche il giorno più lungo dell'anno perché, la posizione del Sole così settentrionale nel cielo fa in modo che il suo percorso diurno si svolga principalmente al di sopra dell'orizzonte. Per l'emisfero australe, invece, in questo giorno cade il solstizio invernale. La parola solstizio, che viene dal latino solstitium, composto da sol, 'Sole', e sistere, 'fermarsi', svela già il fenomeno astronomico perché "con il suo significato - ci ricorda che il Sole nel suo movimento apparente lungo le costellazioni dello Zodiaco sembra fermare la sua ascesa (d'estate), e dunque sostare nel cielo, prima di cominciare la discesa che toccherà il punto più a Sud il giorno del solstizio d'inverno. La data del solstizio d'estate non cade sempre il 21 giugno, ma oscilla tra il 20 e il 22 giugno, per 'colpa' del calendario e in particolare degli anni bisestili. La Terra impiega 365 giorni e circa sei ore per compiere un'orbita completa intorno al Sole. Le sei ore,vengono recuperate ogni quattro anni con l'introduzione degli anni bisestili, che hanno 366 giorni. Per lo stesso meccanismo oscillano anche le date del solstizio d'inverno e dell'equinozio di primavera e autunno, che si verificano rispettivamente tra il 20 e 22 dicembre, fra il 19 e il 21 marzo e fra il 21 e 24 settembre.

Il sole tocca quindi la sua declinazione massima rispetto all'asse terrestre e la sua massima altezza sull'orizzonte. Al Circolo Polare Artico si hanno 24 ore di luce (il cosiddetto sole di mezzanotte), mentre la luce sarà visibile quasi 22 ore su Stoccolma, ben 18 a Londra ed oltre 17 a Parigi.

Il solstizio d'estate è un evento venerato da tante usanze e riti, come ad esempio sulle pietre di Stonehenge, dove ogni anno migliaia e migliaia di persone si riuniscono, nella notte tra il 20 ed il 21 giugno, ad attendere quest'alba così speciale.



Il complesso monumentale di Stonehenge è il fulcro dei misteri legati al solstizio e all'equinozio: le pietre che lo compongono sono infatti allineate in corrispondenza dei punti in cui il sole sorge in quei particolari giorni, motivo per cui è stato ipotizzato che il sito fosse un antico osservatorio astronomico.

Tuttavia, non si sa molto su Stonehenge: la tradizione più popolare la associa al culto dei druidi, che istituirono il sito come luogo di sacrifici. Ogni anno druidi, streghe moderne, neopagani e semplici curiosi si riuniscono a Stonehenge sia per il solstizio d'estate che per il solstizio d'inverno.


7 visualizzazioni
  • Facebook
  • Twitter

Associazione"Settecamini quartiere di Roma"

Presidente
Michela Esposito

Comitato Settecamini 

Presidente
Michela Esposito

© 2023 by Closet Confidential. Proudly created with CArliX