• Facebook
  • Twitter

Associazione"Settecamini quartiere di Roma"

Presidente
Michela Esposito

Comitato Settecamini 

Presidente
Michela Esposito

aumenti imu, irpef ,tasi





Fermi dal 2016, bloccati dal governo Renzi, con la nuova legge di Bilancio approvata dall’Esecutivo, è stato concesso agli enti local la possibilità di modificare le addizionali comunali.

Da una ricerca effettuata che già oggi, 24 città capoluogo su 54, hanno aumentato la Tari. E’ solo uno degli effetti dei rincari sulle tasse locali che dopo 3 anni di stop torneranno a salire (il blocco del governo Renzi) in considerazione che la legge di Bilancio 2019, la prima dell’esecutivo gialloverde ha ridato la possibilità agli sindaci di ritoccare le cifre. Parliamo di Imu, delle addizionali Irpef comunali e della Tari, la tassa sui rifiuti.

A pesare sugli aumenti delle tasse la “pressione” dei sindaci che in più occasioni non avevano mancato occasione per sottolineare come lo stop ai rincari voluti dal governo Renzi, che di fatto aveva congelato la situazione del 2015, aveva avvantaggiato solo i comuni che avevano già fissato alte aliquote, penalizzando gli altri. Ora la situazione si è rimessa in movimento. I comuni hanno tempo fino al 30 aprile per approvare i Bilanci preventivi 2019. Sul fronte delle addizionali Irpef, il 10,6% dei comuni (circa 250 comuni) hanno ritoccato al rialzo il prelievo, mentre 28 hanno aumentato l’Imu.

4 visualizzazioni